Firenze | Michelangelo. Il cantiere fiorentino

Michelangelo. Il cantiere fiorentino” è il ciclo di conferenze organizzato dall’Opera di Santa Maria del Fiore a Firenze, in occasione del 450^ anniversario della morte del grande artista.

Numerose sono, infatti, le testimonianze architettoniche, scultoree, pittoriche e grafiche di Michelangelo a Firenze – che costituiscono un corpus documentale di assoluta grandezza – distribuite tra la Basilica di San Lorenzo, la Biblioteca Laurenziana, il Museo del’Accademia, il Museo del Bargello, Il Museo dell’Opera di Santa Maria del Fiore, gli Uffizi e la Casa Buonarruoti.

Le conferenze saranno l’occasione per fare il punto sugli studi, valutare lo stato di conservazione, indagare sui restauri, approfondire e ripensare agli impianti filologici delle opere, divulgarne le connessioni e i rapporti con il loro tempo.

Il David di Michelangelo sarà l’argomento del primo incontro in programma il 16 settembre 2014, tenuto da Cristina Acidini.

Francesco Gurrieri, coordinatore del ciclo di conferenze, affronterà il tema del Cantiere architettonico laurenziano nel secondo incontro previsto martedì 23 settembre; mentre il 30 settembre, Bruno Santi parlerà de La Pietà. Il 7 ottobre sarà la volta di Alessandra Marino con i Restauri alle fabbriche michelangiolesche e il 14 ottobre di Antonio Natali con Il Tondo Doni. Il 21 ottobre Pietro Ruschi sui Disegni di Casa Buonarrotie il 28 Beatrice Paolozzi Strozzi terrà una conferenza sul Bacco ebbro del Bargello. Il tema della Spiritualità e Pietas nella scultura di Michelangelo sarà affrontato da Timothy Verdon il 4 novembre, mentre l’11 novembre Antonio Paolucci parlerà delle Ultime cure alla Cappella Sistina. Infine, il 18 novembre, Alessandra Marino con i Restauri alle fabbriche michelangiolesche.