Festival Internazionale del Film di Roma – Il programma e i protagonisti della prima giornata

Logo del Festival Internazionale del Film di Roma

Apre oggi la nona edizione del Festival Internazionale del Film di Roma, organizzata dalla Fondazione Cinema per Roma.

Il Festival si svolge dal 16 al 25 ottobre 2014 all’Auditorium Parco della Musica. Per dieci giorni la struttura firmata da Renzo Piano diventa punto di riferimento per tutti gli appassionati di cinema, ospitando proiezioni, mostre, eventi, convegni, dibattiti.

La Selezione Ufficiale del Festival è formata da quattro linee di programma:
Cinema d’Oggi ospita film di autori sia affermati che giovani,
Gala presenta una selezione di grandi pellicole “popolari ma originali” della nuova stagione,
Mondo Genere accoglie film appartenenti ai più diversi generi cinematografici,
Prospettive Italia fa il punto sulle nuove linee di tendenza del cinema nazionale di fiction e documentaristico.

Sezione autonoma e parallela, Alice nella città, organizza, secondo un proprio regolamento, una rassegna di film per ragazzi.

Oggi, 16 ottobre, alle ore 19.00 è prevista la cerimonia di apertura del Festival con la presenza dell’attrice romana Nicoletta Romanoff. A seguire la proiezione di Soap Opera, il nuovo lavoro di Alessandro Genovesi, nella linea di programma Gala. A partire dalle ore 18, accanto al regista, sfileranno sul red carpet del Festival tutti i protagonisti del film: Fabio De Luigi, Diego Abatantuono, Cristiana Capotondi, Ricky Memphis, Chiara Francini, Elisa Sednaoui, Ale&Franz.

Alle ore 17 la Sala Petrassi ospiterà in prima mondiale la proiezione di 27 aprile 2014 – Racconto di un evento di Luca Viotto, docufilm nato dalla collaborazione produttiva tra il Centro Televisivo Vaticano e Sky. La pellicola, che fa parte del programma degli Eventi Speciali, porta sul grande schermo un momento storico unico: Papa Francesco (con la presenza del Pontefice Emerito Benedetto XVI) proclama santi due tra i personaggi più amati del XX secolo, Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II. Attraverso le testimonianze di autorevoli personaggi, da Dario Fo a Pupi Avati, il lungometraggio racconta il “dietro le quinte” del grande evento, tracciando un ritratto inedito delle figure dei due Papi santi e dell’attuale pontefice, e mostrando alcuni luoghi esclusivi della Santa Sede.

Alle ore 17.30, saranno inaugurate all’Auditorium le mostre della nona edizione: “La grande bellezza”, “Actrices – Omaggio a Kate Barry” e “Asia Argento: la strega rossa”.

Alle ore 20 in Sala Sinopoli, per la linea di programma Cinema d’Oggi, sarà proiettato in prima mondiale Wir sind jung. Wir sind stark. (We are Young. We are Strong.), secondo lungometraggio di Burhan Qurbani. Il giovane cineasta tedesco di origini afghane ambienta il suo nuovo lavoro durante la rivolta xenofoba del 1992 a Rostock, raccontando i sanguinosi scontri attraverso lo sguardo dei tre protagonisti: una ragazza vietnamita, un ambizioso politico locale e un giovane leader della sommossa.

Alle ore 20.30 presso la Sala Petrassi sarà presentato My Italian Secret – The Forgotten Heroes (Eventi Speciali), il nuovo lavoro di Oren Jacoby. Il suo ultimo lungometraggio torna alla Seconda Guerra Mondiale e racconta una vicenda poco nota al grande pubblico: quella degli italiani che rischiarono la vita per salvare gli ebrei dai rastrellamenti nazisti. Fra questi, il grande ciclista Gino Bartali, che trasportava documenti falsi nel telaio della sua bicicletta, e il dottor Giovanni Borromeo, che si inventò una malattia per tener lontane le SS dall’ospedale dove si nascondevano gli ebrei.

Il programma della giornata si chiuderà alle ore 22.30 (Sala Petrassi) con il restauro digitale di Operazione Paura di Mario Bava, primo film della retrospettiva “Danze macabre. Il cinema gotico italiano”, presentata dal Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale e curata da Domenico Monetti, Emiliano Morreale e Luca Pallanch. Il celebre regista, produttore, montatore, attore e sceneggiatore statunitense Joe Dante, storico fan del cinema di Bava, presenterà il film.

Il programma della giornata prevede inoltre, in Sala Sinopoli, due proiezioni della sezione autonoma e parallela Alice nella città: alle ore 11 sarà presentato Guida tascabile per la felicità di Rob Meyer, alle ore 17 Mio papà di Giulio Base.