A Palazzo delle Esposizioni di Roma una mostra dedicata ai numeri

Pallottoliere russo in legno, 1880

“Numeri. Tutto quello che conta, da zero a infinito” è il titolo della mostra che dal 16 ottobre 2014 al 31 maggio 2015 resterà aperta al pubblico a Palazzo delle Esposizioni di Roma.

L’idea di fondo è mostrare i numeri nella loro duplice essenza: da una parte sono oggetti naturali e utili, che il cervello umano è predisposto naturalmente a trattare e di cui la società ha continuamente bisogno per quantificare; dall’altra sono oggetti artificiali e sociali, costruzioni teoriche con implicazioni linguistiche e culturali che hanno viaggiato nel tempo e nello spazio. I numeri non sono solo l’alfabeto di ogni discorso scientifico ma, da sempre, esercitano un fascino profondo sul pensiero filosofico e teologico, sulle arti, le parole, l’architettura, la musica.

Il percorso di visita si articola in undici momenti, alcuni dedicati ad aspetti generali del numero e del contare, altri a numeri particolarmente importanti, che offrono lo spunto per parlare di matematici famosi ed esplorare i molteplici intrecci tra la matematica e altri settori della cultura, dall’arte alla musica, dalla letteratura al misticismo:

1. Il senso dei numeri
2. I primi passi: 1, 2, 3, …
3. Gesti e segni per contare
4. Il fascino dell’irrazionale:√2 e Φ
5. Strumenti e macchine di calcolo
6. Il segreto del cerchio: π
7. Misurare il mondo
8. Una nuova base: e
9. Numeri immaginari: i
10. Da zero a infinito
11. Gli enigmi dei numeri primi

Sono previste attività di laboratorio, studiate appositamente per le diverse età e classi scolastiche e per il pubblico adulto, per approfondire, spiegare e riflettere attraverso l’aiuto di intellettuali e docenti. Utilizzando i numeri, o partendo da loro, si parlerà di musica e di arte, di bellezza e di guerra, di comunicazione non verbale e di organizzazione della società.