Bartolomeo Platina, De honesta voluptate et valitudine – A cura di Enrico Carnevale Schianca

De honesta voluptate et valitudineUn ricettario di cucina del Quattrocento, restituito nelle vesti di un trattato di dietetica che si riallaccia al dibattito filosofico sul piacere e la virtù; il tutto trapuntato da divagazioni letterarie, aneddotiche, naturalistiche: questi sono i temi del De honesta voluptate et valitudine, l’opera più inconsueta di tutto il repertorio platiniano che, con il suo durevole marchio di ‘libro di cucina’, si rivela testimone emblematico dell’energia dell’istanza gastronomica, destinata a prevalere sul vistoso intreccio dei contenuti.
Le indagini degli studiosi hanno di volta in volta messo in luce, sotto diverse angolazioni, molteplici aspetti di questo singolare testo, che il presente volume affronta una volta ancora nell’intento, oltre che di renderne una nuova traduzione italiana, di perlustrare settori finora non sufficientemente messi a fuoco, quali quello delle fonti, il cui attento riscontro consente, fra l’altro, di compiere più nitide valutazioni sull’originalità del De honesta voluptate et valitudine.
La traduzione con testo a fronte, arricchita da un ampio corredo di note, glossari e appendici documentali, intende riproporre il trattato con quelle connotazioni di gradevole libro di lettura che ne decretarono, già al suo esordio, il successo negli ambienti umanistici.

Enrico Carnevale Schianca, storico della cucina, membro onorario dell’Accademia Italiana della Cucina ed autore del volume La cucina medievale (Firenze, Olschki, 2011), è già noto agli studiosi del ramo per la sua ventennale collaborazione alla rivista «Appunti di gastronomia», diretta da Claudio Benporat. Tra i numerosi contributi apparsi sulla rivista e prevalentemente dedicati alla cucina e alla dietetica del Medioevo, vanno ricordati alcuni scritti sul De honesta voluptate di Bartolomeo Platina: Bartolomeo ‘Platina’, i suoi traduttori e i suoi esegeti (2007), Le crisomele del Platina (2009), Gargilio Marziale e altre fonti ‘nascoste’ del De honesta voluptate (2012).

Scheda libro
Autore: Bartolomeo Platina
Titolo:
De honesta voluptate et valitudine. Un trattato sui piaceri della tavola e la buona salute
A cura di: Enrico Carnevale Schianca
Editore: Leo S. Olschki
Collana:
Biblioteca dell’«Archivum Romanicum» – Serie I: Storia, Letteratura, Paleografia, vol. 440
Prezzo: € 58,00
Pagine: VI-590
Anno: 2015