Tutto può accadere a Broadway, un film di Peter Bogdanovich – Recensione

Tutto può accadere a Brodway
Dopo tredici lunghi anni di lontananza dal grande schermo, Peter Bogdanovich torna qui a riproporre il proprio personalissimo e squisito manierismo d’autore attraverso un’opera, una spericolata commedia sentimentale e di equivoci, che si avvale, come di consueto, di quell’incontenibile amore cinefilo per la Hollywood degli anni d’oro che il regista ha sempre coltivato ed esibito nelle sue opere migliori.

La pellicola è ambientata in una New York ridotta a palcoscenico teatrale festoso e solare, uno spazio “chiuso”, magico, di stilizzata fattura, dove i personaggi non fanno che incrociare i loro percorsi al ritmo vertiginoso di un vaudeville. Se il colore della cornice ambientale e il felice stile di recitazione degli interpreti richiamano inevitabilmente alla memoria la lezione di Woody Allen, l’esemplare compiutezza e sicurezza dell’impianto narrativo, con i suoi scintillanti giochi verbali e il virtuosismo delle entrate e delle uscite dei personaggi, costituisce un omaggio palese agli studiatissimi congegni a orologeria alla Feydeau, così come essi venivano praticati negli anni Trenta e Quaranta dai grandi maestri della settima arte (Lubitsch, Hawks, Sturges, La Cava, Cukor…), e così come ancor oggi resistono in certi copioni di Broadway (penso a una pièce come Rumori fuori scena, non a caso trasferita anni addietro sul grande schermo dallo stesso Bogdanovich) o nel teatro boulevardier francese degli ultimi decenni. Anche qui, a sostenere la sceneggiatura del film, v’è un meccanismo implacabile ed esatto, serrato e scaltro, che Bogdanovich contamina con scatti di un umorismo bizzarro e lunare che sembrano invece provenire dal cinema di Wes Anderson (penso alla scena del tassista che, stanco di ascoltare i litigi dei suoi clienti, senza dire una parola, lascia l’automobile in mezzo al traffico e se ne torna a casa su un altro taxi).

Il film, di una misura espressiva eccellente, è in linea con gli esiti altissimi di Ma papà ti manda sola?, E tutti risero, Rumori fuori scena (per limitarsi alle incursioni di Bogdanovich nella commedia).

Nicola Rossello

Scheda film
Titolo: Tutto può accadere a Broadway
Regia: Peter Bogdanovich
Cast: Owen Wilson, Imogen Poots, Kathryn Hahn, Will Forte, Rhys Ifans, Jennifer Aniston
Genere: Commedia
Durata:  93 minuti
Distribuzione: 01 Distribution
Uscita: 29 ottobre 2015

Guarda il trailer