I tanti Pasolini, mostra fotografica dell’Archivio Riccardi

Pier Paolo Pasolini - 1961

In occasione dei 40 anni dalla scomparsa di Pier Paolo Pasolini, alla stazione di Roma Ostiense, dal 15 al 23 e dal 27 al 30 dicembre 2015, la Sala Presidenziale del terzo scalo ferroviario della capitale ospita “I tanti Pasolini”, la mostra fotografica realizzata dall’Archivio Riccardi e curata da Giovanni Currado e Maurizio Riccardi.

Ventisei scatti, per la maggior parte inediti, che raccontano gli aspetti più intimi di Pier Paolo Pasolini, le espressioni del suo volto, le posture, ma soprattutto svelano l’anima di un uomo: al Premio Strega in veste di candidato, in tribunale accusato di vilipendio alla Religione di Stato per il film “La Ricotta” o al Premio Viareggio con Ungaretti.

L’evento, a cura dell’associazione culturale Carousel Noire dell’Istituto Quinta Dimensione con il  patrocinio del Municipio Roma VIII, oltre alle immagini del maestro Carlo Riccardi prevede un ricco calendario di incontri.
Martedì 15 dicembre 2015 alle 18.00 è in programma l’inaugurazione della mostra fotografica. A seguire spettacolo musicale di Fabio Micalizzi (chitarra) e di Marta La Noce (voce), che interpretano le canzoni scritte da Pasolini.
Sabato 19 dicembre alle 18.00, alla presenza del regista Federico Bruno, proiezione di “Pasolini, la verità nascosta”, il film che racconta l’ultimo anno di vita dello scrittore e regista e della preparazione e messa in atto dell’assassinio, in quella fatidica notte del 2 novembre del 1975 a Ostia.
Martedì 22 dicembre alle 18.00 Simona Zecchi presenta “Pasolini, massacro di un poeta” (Ponte alle Grazie, 2015) con il giornalista Stefano Ciavatta; martedì 29 dicembre, sempre alle 18.00, è la volta invece di Silvio Parrello che insieme a Michela Zanarella racconta il suo “Poesie e pensieri per Pasolini” (David and Matthaus edizioni).