Genova | Tessuti ad arte, la produzione della MITA

Produzione MITAÈ dedicata alla produzione della MITA (Manifattura Italiana Tappeti Artistici) di Genova Nervi, fondata nel 1927 da Mario Alberto Ponis e da lui diretta fino agli anni Settanta, la mostra che dal 25 marzo al 19 giugno 2016 resterà aperta al pubblico a Genova, Palazzo Ducale – Loggia degli Abati.

La MITA si è specializzata nella produzione di tappeti, arazzi e tessuti, avvalendosi nel corso degli anni della collaborazione di alcuni tra i più importanti architetti e artisti dell’epoca, tra i quali Gio Ponti, Gustavo Pulitzer, Mario Labò, Tomaso Buzzi, Paolo Buffa, Emilio Lancia, Gigiotti Zanini, Fortunato Depero, Arturo Martini, Mario Sironi, Herta Ottolenghi Wedekind, Oscar e Fausto Saccorotti, Paolo Rodocanachi, Emanuele Rambaldi, Eugenio Carmi, Flavio Costantini, Emanuele Luzzati, Enrico Paulucci, Arnaldo Pomodoro, Emilio Scanavino, Ettore Sottsass jr. e Luigi Vietti.

Oltre a documentare l’intero arco temporale della produzione della MITA, l’esposizione intende presentare le connessioni esistenti tra le opere della manifattura e le ricerche contemporanee, sia nel campo delle arti figurative sia in quello del design.

L’esposizione, a cura di Matteo Fochessati e Gianni Franzone, intende contribuire, inoltre, a contestualizzare la figura di Ponis all’interno del panorama artistico-culturale del suo tempo e a mettere in risalto le sue doti imprenditoriali e la sua creatività nei diversi campi del design.

Il percorso espositivo sarà articolato in sei sezioni: Introduzione. L’attività della MITA (1927-1976); Arazzi e tessuti per i transatlantici; Mario Alberto Ponis, imprenditore e inventore; La produzione artistica dagli anni Venti agli anni Quaranta; La produzione del dopoguerra; L’attività espositiva.

Sono previste attività collaterali per agli studenti delle scuole medie e superiori, soprattutto per quanto riguarda il rapporto tra arti visive e design e le connessioni tra arte, artigianato e industria nel Novecento. Il tema relativo alla creazione dei tessuti sarà, inoltre, analizzato, più in generale, attraverso specifici laboratori volti a inquadrare i processi di lavorazione e i cambiamenti del gusto nell’arredamento della casa e degli spazi pubblici.

La mostra sarà accompagnata da un catalogo corredato da testi scientifici sui vari aspetti della produzione della MITA.