Con Placido Domingo riprende il ciclo di “Grandi voci alla Scala”

Plácido DomingoPlacido Domingo incontra il suo pubblico al Teatro alla Scala di Milano. Con il grande artista spagnolo riprende, infatti, venerdì 12 febbraio 2016 alle ore 17, al Ridotto dei Palchi, il ciclo “Grandi voci alla Scala” dedicato alle più belle voci del teatro scaligero. L’incontro è organizzato in collaborazione con la rivista “l’Opera”.

Placido Domingo ha debuttato alla Scala con Ernani il 7 dicembre 1969. Ha dato voce e temperamento a uno stuolo di personaggi entrati nel cuore del pubblico: i verdiani Don Carlo, Radames (Aida), Riccardo (Un ballo in maschera); i pucciniani Rodolfo (La Bohème), Calaf (Turandot), Dick Johnson (La fanciulla del West); Cavaradossi (Tosca), Des Grieux (Manon Lescaut); i wagneriani Parsifal e Siegmund (Die Walküre); Turiddu (Cavalleria rusticana di Mascagni); Canio (Pagliacci di Leoncavallo); Loris Ipanoff (Fedora di Giordano); Don José (Carmen); Samson (Samson et Dalila di Saint-Saëns), Cyrano (Cyrano de Bérgerac di Alfano), con un’incursione nella zarzuela con Luisa Fernanda di Torroba.
Nel 2010 e 2014 Placido Domingo ha cantato nel registro di baritono come protagonista di Simon Boccanegra. Ha condiviso la scena con altri fuoriclasse e ha collaborato con i più grandi maestri saliti sul podio della Scala negli ultimi decenni: Antonino Votto, Claudio Abbado, Gianandrea Gavazzeni, Georges Prêtre, Carlos Kleiber, Riccardo Muti, Lorin Maazel, Daniel Barenboim.

Placido Domingo è atteso dal pubblico scaligero per un nuovo debutto il 25 febbraio, quando sarà tra i protagonisti, nella parte baritonale di Francesco Foscari, di una nuova produzione dei Due Foscari di Verdi firmata da Alvis Hermanis per regia e scene e affidata alla direzione di Michele Mariotti.

Il calendario 2016 del ciclo “Grandi voci alla Scala” prevede altri incontri: il 2 aprile un ricordo del grande Luciano Pavarotti, con la partecipazione di Raina Kabaivanska; il 4 giugno un omaggio al baritono Leo Nucci, in questi giorni applaudito protagonista di Rigoletto; e il 19 ottobre un ricordo del tenore Franco Corelli.
Gli incontri, coordinati da Sabino Lenoci e Giancarlo Landini, prevedono ascolti, proiezioni video, ospiti e testimonianze.