Un momento di follia, un film di Jean-François Richet – Recensione

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Un momento di follia, un'immaggine del filmViene proprio da chiedersi cosa mai possa aver indotto Thomas Langmann, il produttore del film, ad affidare a un tipo come Jean-François Richet, regista uso a un cinema muscolare e tonitruante, il remake di una commedia di costume che Claude Berri, il padre dello stesso Langmann, girò nel 1997. Tutto si può arrivare a pensare di Richet – io personalmente ne ho pensato talora assai male (Ma 6-T va crack-er) e talora assai bene (Nemico pubblico n. 1) –, ma non che egli possa essere un regista adatto per una commedia di costume.

L’avvio del film, con il suo ritmo bolso e farraginoso, è di una bruttezza terrificante, degna, si direbbe, di una pellicola vacanziera di un Carlo Vanzina o un Neri Parenti. Poi, grazie al cielo, il racconto un po’ cresce – restando pur sempre al livello di una farsa scombinata e falsamente trasgressiva. Il lavoro di messa in scena è privo di colpi d’ala. L’erotismo fa leva su un immaginario vecchio come il cucco, costruito su ancheggiamenti maliziosi, tette al vento, nudità al chiaro di luna. Il tema dell’amicizia virile, che nel film s’intreccia a quello del desiderio proibito, non ha alcuna consistenza. Il gioco degli equivoci, a cui si ricorre in alcuni momenti del racconto, gira decisamente a vuoto (Richet, si diceva, non è regista di commedie). I dialoghi, nel loro pescare a piene mani nel gergo giovanilistico, conservano un che di stonato e imbarazzante. La fotografia è quella delle cartoline turistiche.

Resta la recitazione degli attori, l’elemento a cui la pellicola sembra voler affidare tutte le sue carte. Ma la prova dei due interpreti maschili è votata all’eccesso istrionico e al caricaturale. François Cluzet, nel ruolo del padre bacchettone e imbecille, esibisce costantemente un furore incontenibile da gradasso della commedia dell’arte. Più sornione Vincent Cassel nei panni di un quarantenne ancora infantile e ingenuo, incapace a tener testa alla sensualità incontenibile (e alle strategie seduttive) della ninfetta che l’ha preso di mira. Le due giovani interpreti si provano, con qualche disagio, ad apparire maliziose, disinvolte e provocanti.

Nicola Rossello

Scheda film
Titolo: Un momento di follia
Regia: Jean-François Richet
Cast: Vincent Cassel, François Cluzet, Lola Le Lann, Alice Isaaz
Genere: Commedia
Durata:  105 minuti
Distribuzione: Medusa
Uscita: 24 marzo 2016

Guarda il trailer del film Un momento di follia

Share.

Comments are closed.