Leonard Freed. Io amo l’Italia – Mostra ad Aosta

Leonard Freed, Sicilia, 1975Sarà inaugurata al Centro Saint-Bénin di Aosta, venerdì 20 maggio 2016 alle ore 18, la mostra ” Leonard Freed. Io amo l’Italia”, promossa dall’Assessorato istruzione e cultura della Regione autonoma Valle d’Aosta.
In esposizione una ricca selezione di immagini scattate dal fotografo statunitense in diverse località italiane, dalla metà del Novecento agli inizi del nuovo secolo.
Le cento fotografie esposte, tra vintage e modern print, compongono una sorta di diario degli oltre quarantacinque soggiorni compiuti da Leonard Freed in Italia, terra con la quale intrattenne un rapporto che lui stesso definì “una storia d’amore”.

Attraverso immagini analogiche rigorosamente in bianco e nero, il pubblico è invitato a cogliere il lato più commovente di Leonard Freed (1929 – 2006), capace di ritrarre la nostra società senza stereotipi e con grande sensibilità ed umanità.
Quando, tra il 1952 e il 1958, mosso dall’interesse per l’arte, compie i primi viaggi in Europa, Freed scopre la passione per la fotografia e viene conquistato dall’Italia. Più che per l’arte, l’architettura o il paesaggio, l’amore di Freed è per gli italiani. Il fotografo è affascinato dalla vita della gente comune, dal calore e dalla spontaneità della componente umana, sia essa rappresentata dai lavoratori siciliani, dai soldati seduti su un ponte a Firenze o dagli aristocratici veneziani e romani. Il suo punto di vista rivela attraverso la fotografia le condizioni socio-economiche di un intero paese e coglie l’interiorità dei soggetti ritratti, svelandone la storia.

«Con questa affascinante esposizione – dichiara l’Assessore Emily Rini – l’Assessorato istruzione e cultura della Regione autonoma Valle d’Aosta intende offrire al pubblico un evento espositivo di qualità e un omaggio alla  fotografia d’autore. Sono certa che questa iniziativa culturale appassionerà il pubblico di residenti e di turisti che frequentano la Valle d’Aosta nella stagione estiva, consentendo loro un tuffo nella fotografia internazionale del XX secolo, grazie al nome di Leonard Freed, nella cornice del Centro Saint-Bénin di Aosta. La mostra, inoltre, è un poetico omaggio al nostro Paese e alla sua straordinaria bellezza».

La rassegna, che resterà aperta fino al 20 settembre 2016, è curata da Enrica Viganò in collaborazione con il Leonard Freed Archive ed è accompagnata da un volume italiano-inglese pubblicato da Admira Edizioni nel 2011.