giovedì, Ottobre 1, 2020
Home Scienze National Geographic Festival delle Scienze 2017

National Geographic Festival delle Scienze 2017

Jane Goodall al National Geographic Festival delle Scienze
Jane Goodall al National Geographic Festival delle Scienze

Si svolge a Roma, dall’ 11 al 14 maggio 2017, presso l’Auditorium Parco della Musica il National Geographic Festival delle Scienze.

Il tema chiave della dodicesima edizione del Festival è dedicato quest’anno al tema del Cambiamento – chiave di lettura non solo della natura che ci circonda, ma della società in cui viviamo e di noi stessi.

La scienza ha un ruolo fondamentale nell’aiutare l’uomo a fronteggiare il cambiamento, a cominciare dalle trasformazioni che stanno caratterizzando la nostra epoca: la crisi economica, la rivoluzione digitale che mette sotto pressione il mondo dell’occupazione, il riscaldamento climatico e le tante criticità ambientali.

Nel suo programma di conferenze, dialoghi e incontri, National Geographic Festival delle Scienze riflette proprio sul ruolo della scienza nei confronti di queste trasformazioni: quale risposta può dare a temi cruciali come il riscaldamento globale e la ricerca di nuove forme d’energia, lo sviluppo delle città e il futuro della tecnologia a basso costo, il valzer tra crescita e decrescita demografica?

Gli appuntamenti sono suddivisi in cinque percorsi Changing Future (sul clima e sul nostro futuro), Global Change (sulla globalizzazione), Next Tech (sull’innovazione nella medicina, nella tecnologia, nella riflessione filosofica), Our Evolution (sui grandi sistemi: dalle metropoli all’universo), Changing Economy (sulle sfide economiche e la lotta contro la povertà).

Quattro giorni in cui il pubblico può ascoltare – tra gli altri – il fisico Geoffrey West che traccia il futuro delle grandi città, la primatologa Jane Goodall che racconta il suo impegno a tutela degli scimpanzé e dei loro habitat assieme al Goodall’s Roots & Shoots, con il suo programma ambientale e umanitario rivolto ai giovani di tutte le età, la cantante e poetessa rock Patti Smith che fa riflettere sull’impegno sociale e ambientale degli artisti, l’astrofisica Sandra Savaglio che svela i segreti delle supernovae e il filosofo David Weinberger che si avventura tra musica, intelligenza e tecnologia.

Nel loro intreccio con i linguaggi dello spettacolo, gli orizzonti scientifici si presentano spesso in soluzioni inedite, come nell’anteprima mondiale di Cracking Danilo Rea, la nuova opera di Danilo Rea e Alex Braga (avveniristico incontro tra jazz e intelligenza artificiale) o nel dialogo “impossibile” tra i videomaker The JackaL e i presidenti dell’Agenzia Spaziale Italiana e dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.

National Geographic Festival delle Scienze si rivolge a un pubblico di tutte le età, con una ricca proposta in ambito educational, articolata in eventi, spettacoli e una serie di laboratori realizzati per i ragazzi delle scuole (tra gli altri, sono previsti anche i workshop per i giovani “makers” curati da FablabforKids). Inoltre, il festival esplora con un approccio multimediale i mille volti della divulgazione scientifica, dalla proiezione delle ultime serie tv prodotte da National Geographic (Genius, Marte), alle presentazioni delle più recenti pubblicazioni editoriali a carattere scientifico.

National Geographic Festival delle Scienze 2017 è prodotto dalla Fondazione Musica per Roma, in collaborazione con Codice Edizioni e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, in partnership con National Geographic, ASI – Agenzia Spaziale Italiana e INFN – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e in collaborazione con INAF – Istituto Nazionale di Astrofisica e Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.

Acquista su Amazon

Acquista su Amazon

MUSICA

TELEVISIONE