Daniele Gatti inaugura la Stagione Sinfonica del Teatro alla Scala

Il Maestro Daniele Gatti
Il Maestro Daniele Gatti

Con la Sinfonia n° 2 in do minore “Auferstehung” (“Resurrezione”) di Gustav Mahler il Maestro Daniele Gatti, sabato 14 ottobre (con repliche il 16 e il 19 ottobre), inaugura la Stagione Sinfonica 2017/2018 del Teatro alla Scala.

Con la stessa sinfonia il M° Daniele Gatti aveva trionfalmente debuttato il 14 settembre 2016 nella veste di settimo Direttore Principale dell’Orchestra del Concertgebouw di Amsterdam.
Alla Scala la Seconda manca dal 2011, quando la diresse il Maestro Gustavo Dudamel per il Concerto di Natale. Ora nei tre concerti affidati al M° Daniele Gatti le voci soliste sono il soprano Miah Persson, recentemente ascoltata alla Scala come protagonista de L’incoronazione di Poppea di Monteverdi e di The Turn of the Screw di Britten per cui ha vinto il premio Abbiati come miglior cantante del 2017, e il contralto Christianne Stotijn, che alla Scala ha cantato nel 2006 nella Terza di Mahler diretta dal M° Gustavo Dudamel.
Il Coro del Teatro alla Scala è diretto dal Maestro Bruno Casoni.

Dopo il debutto con la rossiniana L’occasione fa il ladro (1989), il M° Daniele Gatti è tornato nelle stagioni scaligere con Tancredi (1993), Lohengrin (2007), Wozzeck (2008), Don Carlo (inaugurazione della Stagione 2008/2009), Lulu (2010), La traviata (inaugurazione della Stagione 2013/2014), Falstaff (2015) e Die Meistersinger von Nürnberg (2017). Importante anche l’impegno in sede e in tournée con la Filarmonica della Scala: dopo il debutto nel 2005 il M° Gatti ha diretto oltre 45 concerti, incluse due serate al Musikverein di Vienna.
Tra i prossimi impegni si segnala l’inaugurazione, il 12 dicembre, della Stagione 2017/2018 del Teatro dell’Opera di Roma con La damnation de Faust per la regia di Damiano Michieletto.