Simbolismo mistico, mostra alla Collezione Peggy Guggenheim di Venezia

Simbolismo misticoLa Collezione Peggy Guggenheim di Venezia presenta, dal 28 ottobre 2017 al 7 gennaio 2018, la mostra ” Simbolismo mistico. Il Salon de la Rose+Croix a Parigi 1892–1897“, a cura di Vivien Greene.

Immagini di femme fragile e fatale, creature androgine, chimere e incubi sono alla base delle opere esposte, così come linee sinuose, figure stilizzate e forme anti-naturalistiche. Una quarantina di opere, esposte nei diversi Salon, di vari artisti, alcuni noti altri meno, che invitano a guardare e interpretare con occhi nuovi l’eredità artistica lasciata dal Simbolismo di fine ‘800.

In mostra sono esposti dipinti, opere su carta, e sculture di artisti come Antoine Bourdelle, Rogelio de Egusquiza, Jean Delville, Charles Filiger, Fernand Khnopff, Charles Maurin, Alphonse Osbert, Armand Point, Georges Rouault, Carlos Schwabe, Alexandre Séon, Jan Toorop, Ville Vallgren e Félix Vallotton.

Concentrandosi su opere fondamentali esposte in ciascun Salon, la mostra individua alcuni temi ricorrenti, come ad esempio il ruolo di Orfeo, l’adulazione della pittura degli artisti del primo Rinascimento italiano, noti come i Primitivi, e il culto della personalità che si sviluppò intorno a figure quali Richard Wagner e lo stesso Péladan. In mostra non manca la componente musicale, rappresentata da lavori di Erik Satie ed altri, a sottolineare il ruolo-chiave occupato dai compositori dell’epoca e del passato.

La mostra ” Simbolismo mistico. Il Salon de la Rose+Croix a Parigi 1892–1897 ” è accompagnata da catalogo illustrato che offre uno studio approfondito dei Salon de la Rose+Croix e del Simbolismo.