La fotografia ad alta quota di Franco Pagetti e Michal Korta

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

La fotografia ad alta quota di Franco Pagetti e Michal KortaAl Museo regionale della fauna alpina “Beck Peccoz” a Gressoney-Saint-Jean in Valle d’Aosta, dall’8 dicembre 2017 al 2 aprile 2018,è aperta al pubblico la mostra “Highsight – Fotografia ad alta quota” di Franco Pagetti e Michal Korta.

Il progetto fotografico che ha portato a Gressoney-Saint-Jean, tra i ghiacciai del Rosa e la cultura Walser, i due fotografi, racconta, attraverso il loro obiettivo e senza limiti di interpretazione, l’ambiente, l’architettura e il capitale umano di una valle che vanta un’importante tradizione fotografica.

La mostra  presenta due differenti e poco convenzionali interpretazioni della valle: Franco Pagetti, nei paesaggi immersi nella nebbia di ottobre, ne ha colto l’atmosfera ovattata, intima e di raccoglimento; Michal Korta, invece, ha fotografato la città all’ombra della montagna, rivelandone i contrasti e i giochi di luce e ombra.
I loro obiettivi, in particolare, sono stati puntati sugli usi e le tradizioni della valle: dai ritratti dei pastori in alpeggio, al falegname; dalle sarte che confezionano i copricapo tipici, alle donne immerse nei preparativi per la processione in costume tradizionale Walser del 24 giugno.

Le immagini dei due fotografi dialogheranno con le foto d’archivio di alcuni interpreti della fotografia locale, come Marco Beck Peccoz, Alice Benessia, Alessandro Caré, Roberto Cilenti, Marco Milani e con i tre giovani fotografi finalisti del contest “Scatta in Alto”, la competizione fotografica destinata ai ragazzi delle scuole di Gressoney.

Il progetto del Comune di Gressoney-Saint-Jean, è ideato e prodotto dall’agenzia creativa Spacenomore.

Franco Pagetti è membro dell’Agenzia VII. Ha raccontato la guerra in luoghi come l’Afghanistan, il Kosovo, Timor Est, Israele, Siria e Iraq. Nell’ultimo anno, la sua carriera lo ha portato a fotografare le modelli e i modelli di Dolce & Gabbana a Napoli, tra i vicoli dei Quartieri Spagnoli, per la campagna pubblicitaria a/i 2016-2017, mettendo il suo sguardo di fotogiornalista al servizio di uno dei più importanti brand di moda internazionali.

Michal Korta nato a Bochnia, in Polonia, lavora nella fotografia da più di 15 anni e collabora con la stampa, agenzie pubblicitarie e istituzioni culturali internazionali. Ha esplorato gli Stati Uniti dei Balcani, sulla scia dei grandi fotografi di strada americani, viaggiando attraverso otto Paesi, dormendo in macchina, senza piani, aspettative o una data di ritorno. Ha fotografato le donne-soldato israeliane nella base militare di HaKirya a Tel Aviv.

Share.

Comments are closed.