Lisa Roscioni – La badessa di Castro. Storia di uno scandalo

Lisa Roscioni, La badessa di Castro
Lisa Roscioni, La badessa di Castro

Nell’ambito della rassegna Libri Barberini / Corsini, a cura di Silvia Pedone, martedì 12 dicembre 2017, alle ore 17.00, si terrà nella sede di Palazzo Barberini a Roma la presentazione del volume “La badessa di Castro. Storia di uno scandalo” di Lisa Roscioni.

Ne parleranno la storica Gigliola Fragnito, la scrittrice e saggista Daria Galateria e critico letterario e storico della letteratura Stefano Jossa.

Un manoscritto rubato, una città in rovina, una relazione proibita: sono questi gli ingredienti di una storia che attraversa i secoli. La badessa di un convento cistercense intreccia una relazione con il suo vescovo, e ne ha segretamente un figlio. Il fatto però viene scoperto e i due vengono processati. La storia di questo scandalo cinquecentesco, aggiustata a scopo edificante dalle cronache che l’hanno tramandata, piacque a Stendhal che ne trasse spunto per una delle sue narrazioni più famose. Basato sugli atti originali del processo, ritrovati dopo secoli, questo libro ricostruisce la vera storia del vescovo e della badessa restituendo un vivido spaccato del mondo e delle circostanze nelle quali lo scandalo maturò ma anche la nascita di un mito letterario analogo a quello di Beatrice Cenci il cui presunto ritratto è conservato ancora oggi presso la Galleria Nazionale di Arte Antica di Palazzo Barberini.

Lisa Roscioni, storica e saggista, insegna Storia moderna nell’Università di Parma. Tra i suoi libri: Il governo della follia. Ospedali, medici e pazzi nell’età moderna Bruno Mondadori, 2003) e Lo smemorato di Collegno. Storia italiana di un’identità contesa (Einaudi, 2007). Finalista del premio Acqui Storia 2007 e vincitrice del premio Certosa d’Oro 2010, è autrice di programmi radiofonici per RAI-RadioTre. Da Lo smemorato di Collegno è stata tratta una fiction in due puntate andata in onda su RaiUno nel 2009.

Gigliola Fragnito, storica, ha insegnato Storia moderna nell’Università di Parma. Tra i suoi libri: Storia di Clelia Farnese. Amori, potere, violenza nella Roma della Controriforma (2016), La Bibbia al rogo. La censura ecclesiastica e i volgarizzamenti della Scrittura (2015), Cinquecento italiano. Religione, cultura e potere dal Rinascimento alla Controriforma (2012).

Daria Galateria, scrittrice e saggista, ha insegnato Lingua e Letteratura francese nell’Università di Roma La Sapienza. Per i «Meridiani» Mondadori ha curato la prima edizione commentata di Alla ricerca del tempo perduto di Proust. Tra i suoi ultimi libri Entre nous (2002), Mestieri di scrittori (2007), Scritti galeotti. Narratori in catene dal Settecento a oggi (2012) e L’etichetta alla corte di Versailles. Dizionario dei privilegi nell’età del Re Sole (2016).

Stefano Jossa, critico letterario e storico della letteratura, insegna presso la Royal Holloway (University of London). Tra i suoi libri: Un paese senza eroi. L’Italia da Jacopo Ortis a Montalbano (2013), Ariosto (2009), L’Italia letteraria (2006)