Milano | In Duomo la Passione secondo Giovanni di Bach

BachL’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe VerdilaVerdi nella speciale declinazione de LaBarocca ed il Coro Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi, diretti rispettivamente da Ruben Jais ed Erina Gambarini, propongono nel Duomo di Milano la Passione secondo Giovanni di Johann Sebastian Bach BWV 245 per soli, coro e orchestra. Il concerto è in programma mercoledì 28 marzo 2018 alle ore 19.30.

Un’importante occasione, offerta alla città grazie alla collaborazione tra Veneranda Fabbrica del Duomo, Comune di Milano e laVerdi, per ascoltare una delle pagine più intense della musica sacra di ogni tempo nel cuore di quel Monumento che più d’ogni altro è in città domus e luogo di incontro e di preghiera per tutti coloro che quotidianamente ne vivono la bellezza.

La Passione secondo Giovanni racconta in modo magistrale la Passione di Cristo attraverso le parole dell’evangelista Giovanni, dall’arresto di Gesù nell’orto del Getsemani fino alla deposizione nel sepolcro. La composizione ha un rapporto intimo con il testo religioso e un’architettura che fa delle simmetrie formali, degli equilibri sonori e della sobrietà del canto i suoi punti di forza, talvolta eguagliati e di rado superati da altri lavori bachiani, sia vocali sia strumentali.

La Passione secondo Giovanni era stata pensata per essere eseguita la prima volta nella chiesa di San Tommaso (Lipsia). In realtà, l’opera venne eseguita per la prima volta nella Nicolaikirche di Lipsia il Venerdì Santo del 7 aprile 1724, il 30 marzo 1725 nella seconda versione nella Chiesa di San Tommaso (Lipsia), il 26 marzo 1728 nella terza versione nella Nicolaikirche e l’8 aprile 1746 nella quarta versione nella Thomaskirche.

Protagonisti dell’esecuzione saranno Bernhard Berchtold (Evangelista), Camille Poul (Soprano), Pascal Bertin (Alto), Fernando Guimarães (Tenore), Lars Johansson Brissman (Baritono), Simon Schnorr (Baritono) e Lukáš Zeman (Baritono).
Un’opera per riflettere sul più grande mistero della storia umana, lasciandosi guidare dalle armonie e dalle suggestioni suscitate dalla musica di Bach.

La partitura bachiana sarà proposta in doppia replica anche all’Auditorium di Milano in Largo G. Mahler nelle date di martedì 27 e venerdì 30 marzo, alle ore 20.00.