A Roma il National Geographic Festival delle Scienze

Sylvia Earle al National Geographic Festival delle Scienze
Sylvia Earle al National Geographic Festival delle Scienze

All’Auditorium Parco della Musica di Roma, dal 16 al 22 aprile 2018, è in programma la tredicedima edizione del National Geographic Festival delle Scienze, dedicato allo studio delle cause e delle relazioni casuali.

Oltre 340 gli eventi, di cui più di 40 incontri con scienziati di livello internazionale, filosofi, ricercatori e oltre 200 attività educational per bambini e ragazzi.

Gli appuntamenti del programma sono suddivisi in quattro macro-temi: “Terra e Ambiente”, “Pensiero e Creatività”, “Società e Legge” e “Tecnologia e Realtà”.

Si parla di diritti umani con Tawakkol Karman, l’attivista Premio Nobel per la Pace nel 2011, e dei misteri che si nascondono nelle profondità dei mari con la grande oceanografa Sylvia Earle.

Inoltre tanti altri autorevoli scienziati e filosofi internazionali propongono al pubblico stimolanti riflessioni sulle cause e gli effetti legati al libero arbitrio, sul recupero della filosofia del carpe diem, su musica e creatività e sul rapporto tra l’uomo e la natura. E poi ancora si parla di cause tra pensiero e linguaggio, tra filosofia e legge, fino a toccare la questione delicata dei crimini di stato. E infine il rapporto tra letteratura e scienza, l’intelligenza artificiale e l’economia digitale, fino ai viaggi nel tempo.

Tra gli spettacoli Life: A Journey Through Time, opera multimediale dedicata alla vita in tutte le sue forme, con musica di Philip Glass e le immagini del fotografo Frans Lanting. E i due spettacoli Lights and Waves Rhapsody, a cura di INFN, ASI, e INAF e Cosmic Groove: Luci e suoni dell’Universo, a cura di GSSI, in cui la divulgazione scientifica incontrerà la musica e l’arte.

Infine il National Geographic Festival delle Scienze continua il suo impegno nel supportare la ricerca scientifica universale e inclusiva, connettendosi al premio L’Oréal Unesco For Women in Science e celebrando l’Earth Day, la Giornata Mondiale della Terra, con una sessione finale in cui si raccoglieranno e racconteranno esperienze legate alla salvaguardia e al futuro del nostro pianeta.

Ai tanti appuntamenti in programma, si affianca un’ampia offerta didattica interamente dedicata agli studenti, costituita da laboratori, exhibit e altri eventi per le scuole, dove toccare con mano la magia della ricerca e della tecnologia.

National Geographic Festival delle Scienze è realizzato con ASI – Agenzia Spaziale Italiana e INFN – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, in collaborazione con MIUR – Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca; ed è promosso dall’ Assessorato alla Crescita culturale di Roma Capitale.