A Roma il National Geographic Festival delle Scienze

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
Sylvia Earle al National Geographic Festival delle Scienze

Sylvia Earle al National Geographic Festival delle Scienze

All’Auditorium Parco della Musica di Roma, dal 16 al 22 aprile 2018, è in programma la tredicedima edizione del National Geographic Festival delle Scienze, dedicato allo studio delle cause e delle relazioni casuali.

Oltre 340 gli eventi, di cui più di 40 incontri con scienziati di livello internazionale, filosofi, ricercatori e oltre 200 attività educational per bambini e ragazzi.

Gli appuntamenti del programma sono suddivisi in quattro macro-temi: “Terra e Ambiente”, “Pensiero e Creatività”, “Società e Legge” e “Tecnologia e Realtà”.

Si parla di diritti umani con Tawakkol Karman, l’attivista Premio Nobel per la Pace nel 2011, e dei misteri che si nascondono nelle profondità dei mari con la grande oceanografa Sylvia Earle.

Inoltre tanti altri autorevoli scienziati e filosofi internazionali propongono al pubblico stimolanti riflessioni sulle cause e gli effetti legati al libero arbitrio, sul recupero della filosofia del carpe diem, su musica e creatività e sul rapporto tra l’uomo e la natura. E poi ancora si parla di cause tra pensiero e linguaggio, tra filosofia e legge, fino a toccare la questione delicata dei crimini di stato. E infine il rapporto tra letteratura e scienza, l’intelligenza artificiale e l’economia digitale, fino ai viaggi nel tempo.

Tra gli spettacoli Life: A Journey Through Time, opera multimediale dedicata alla vita in tutte le sue forme, con musica di Philip Glass e le immagini del fotografo Frans Lanting. E i due spettacoli Lights and Waves Rhapsody, a cura di INFN, ASI, e INAF e Cosmic Groove: Luci e suoni dell’Universo, a cura di GSSI, in cui la divulgazione scientifica incontrerà la musica e l’arte.

Infine il National Geographic Festival delle Scienze continua il suo impegno nel supportare la ricerca scientifica universale e inclusiva, connettendosi al premio L’Oréal Unesco For Women in Science e celebrando l’Earth Day, la Giornata Mondiale della Terra, con una sessione finale in cui si raccoglieranno e racconteranno esperienze legate alla salvaguardia e al futuro del nostro pianeta.

Ai tanti appuntamenti in programma, si affianca un’ampia offerta didattica interamente dedicata agli studenti, costituita da laboratori, exhibit e altri eventi per le scuole, dove toccare con mano la magia della ricerca e della tecnologia.

National Geographic Festival delle Scienze è realizzato con ASI – Agenzia Spaziale Italiana e INFN – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, in collaborazione con MIUR – Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca; ed è promosso dall’ Assessorato alla Crescita culturale di Roma Capitale.

Share.

Comments are closed.