Heinz Lechner e Anna Di Prospero in mostra a Palazzo Ducale di Mantova

Anna Di Prospero, Untitled the vanke pavilion Expo milan 2015, Italy, 2015, fotografia digitale stampa inkjet fine art, 67X100 cmPalazzo Ducale di Mantova ospita, dal 26 maggio al 15 luglio 2018, una doppia personale di Heinz Lechner (Schwaz, Austria, 1954) e Anna Di Prospero (Roma, 1987) dal titolo Riflexione.

La mostra, curata da Peter Assmann e Renata Casarin, presenta 40 fotografie di Heinz Lechner e 30 di Anna Di Prospero, due artisti che appartengono a generazioni e nazionalità diverse, ma che condividono il comune interesse per l’architettura, intesa come corpo vivente, capace di far rivivere la concezione del tempo e dello spazio dell’epoca che l’hanno generata.

Heinz Lechner vede la realtà attraverso la lente d’ingrandimento fornita dall’obiettivo della macchina fotografica e mette a fuoco o sfoca ambienti, elementi di arredo, paesaggi urbani. L’artista utilizza spesso gli specchi – non è un caso che le sue opere siano allestite nella Sala degli specchi di Palazzo Ducale -, o comunque superfici riflettenti, grazie ai quali riesce a far entrare nell’inquadratura elementi dell’habitat quotidiano, altrimenti invisibili, creando così un effetto di straniamento.

Dal canto suo, Anna Di Prospero utilizza la propria persona per porsi in relazione con le icone architettoniche contemporanee o diviene essa stessa misura di alcuni luoghi simbolo del Palazzo Ducale, come nel lavoro site specific qui presentato per la prima volta.
L’attitudine alla “riflexione” si manifesta nelle sue opere in quella sospensione e insieme attesa che creano un alone di mistero e di malinconia. Il suo lavoro si è concentrato anche sul tema degli affetti, dando origine a una serie di immagini divenute esse stesse icone di uno stato intimo che appartiene a ogni persona.

L’esposizione, organizzata in collaborazione con Art Verona Level0, è accompagnata da due cataloghi pubblicati da Tre Lune edizioni.