Festa della Musica 2018

Festa della Musica 2018Quasi 40.000 musicisti giovedì 21 giugno prenderanno parte alla Festa della Musica 2018, animando le piazze e le strade, i palazzi e i musei, i centri e le periferie, gli ospedali e le carceri di 700 città in tutta Italia.

Dal jazz al soul, dalla musica da camera all’heavy metal, dalla classica al rock, dalla drum and bass alla musica barocca in costume, migliaia di eventi scalderanno i palchi delle nostre città per una festa che rappresenta un vero e proprio Inno alla Gioia, in occasione dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale.
E proprio in quest’ottica, insieme ai partner europei, l’invito per il 21 giugno alle ore 21, ai musicisti, è quello di suonare in simultanea in tutta Italia l’Inno alla gioia di Beethoven.

Il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Alberto Bonisoli, ha dichiarato: «La Festa della musica è una manifestazione importante perché interessa ogni genere musicale, offre ai giovani l’opportunità di far valere il proprio talento e soprattutto entra nei luoghi in cui c’è disagio sociale, come carceri e ospedali, permettendo così davvero a tutti di sperimentare l’emozione unica della musica dal vivo».

Dal Museo Archeologico di Cagliari alla Reggia di Caserta, dalla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze al parco Archeologico di Paestum, dal Museo Etrusco di Villa Giulia a Roma all’Archivio di Stato di Venezia, fino al Museo di Capodimonte di Napoli: oltre 40 luoghi della cultura del MiBACT ospiteranno eccezionalmente altrettante iniziative musicali che spaziano dal coro al dj-set, dalla musica classica al rock, fino alla filo diffusione.

La musica sarà poi protagonista negli ospedali, nei conservatori, nelle biblioteche, in 25 case di reclusione/circondariali e con più di 100 corali distribuite su tutto il territorio. Inoltre, grazie alla consueta partnership tra Carrefour e “Festa della Musica”, oltre 240 Carrefour diventeranno un vero e proprio palcoscenico e luogo di incontro.

Anche quest’anno la musica sbarca nelle periferie grazie ai 14 Punti Luce di Save the Children che ospiteranno concerti, eventi e performance, in particolare a Napoli (Sanità, Barra e Chiaiano) a Milano (Giambellino e Quartoggiaro) a Roma (Ponte di Nona) e a Palermo (Zen 2). E proprio Palermo, Capitale Italiana della Cultura 2018, sabato 16 giugno ha inaugurato la manifestazione con “Mille giovani per la Festa della Musica”, un’anteprima di concerti ed eventi.

Grande attesa per il concerto di Fiesole del Maestro Ezio Bosso a cui il MiBACT consegnerà il premio l’opera di Dante Mortet come riconoscimento al suo ruolo di testimonial 2018: la scultura delle sue mani nell’atto nella conduzione dell’orchestra.
Il concerto dell’Orchestra Giovanile – formata da 80 elementi tra i 18 e i 25 anni – diretto dal Maestro Bosso è realizzato in collaborazione con Commissione Europea – Rappresentanza in Italia, e l’inizio si potrà seguire in diretta alle 20.30 sul profilo Facebook @FestadellaMusica.

La Festa della Musica è promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dalla SIAE e dall’AIPFM (Associazione italiana per la promozione della Festa della Musica), in collaborazione con UNPLI, Feniarco, l’Anci, la Conferenza delle Regioni, il Miur, il Ministero degli Affari Esteri, il Ministero della Salute, il Ministero della Difesa e quello di Grazia e Giustizia.

Il calendario completo degli appuntamenti su www.festadellamusica.beniculturali.it