Brisighella Vintage fra musica, abbigliamento e mostre a tema

Brisighella VintageBrisighella Vintage, la notte fucsia del sogno d’estate nel borgo medievale di Brisighella (RA), è in programma sabato 21 luglio 2018.

Dalle ore 19,30 per tutto il centro storico: cene open air, degustazione di vini e bancarelle con mostra-mercato vintage. Saranno presenti cinquanta espositori per un mercatino d’abbigliamento e accessori. Sui banchi saranno esposte borsette dalle forme più svariate, amplissima scelta di bigiotteria e occhiali da sole, cappelli e cappellini. Ma anche arredi per casa e gadget di ogni genere.

Per gli appassionati d’auto in via Fossa ci sarà un Raduno di Auto d’Epoca, con le utilitarie che hanno fatto la storia: dalla Ritmo alla Bianchina Innocenti, dalla Citroen 2V alla Renault 4 e tante altre, senza dimenticare l’intramontabile Fiat500.

Per i cultori della musica e dei vinili ci sarà una mostra nella loggetta Miro Fabbri in via Naldi, a cura di Livio Laghi e Renzo Laghi che ripercorre la storia dei supporti tecnici che hanno permesso l’ascolto della musica: dal primo fonografo ai più sofisticati impianti stereo moderni e una carrellata dei vinili tra i più significativi degli anni ’60 e ’70.

Dalle 21.00 in via Fossa la cover band “La Cura del Soul” al ritmo del R&B fino al “Contemporary r&b”, che combina elementi di hip hop, soul e funk. Molti sono stati gli artisti che a partire dagli anni ’80 hanno contribuito alla diffusione di questo genere come Tina Turner e Whitney Houston, che in questo periodo si orientavano molto verso il pop, senza dimenticare Otis Redding, Aretha Franklin, Marvin Gaye, Stevie Wonder, Ray Charles, Jackson Five, Funkadelic.

Dalle 21.30 in piazza Marconi arriva la Nadimobil Band per un viaggio nella canzone dagli anni ‘30 fino al boom economico degli anni 60. Sarà un richiamo al passato con le canzoni che hanno segnato la storia, come “Fiorin fiorello“, “Non ti scordar di me“, “Voglio vivere così“, “Un bacio in Bicicletta”, “Funicolì, funicolà“, “Torna a Surriento” e altre ancora.

Il tutto in attesa del concerto-dance dei Joe Dibrutto che dalle 22.00 faranno ballare tutta Piazza Carducci con un repertorio internazionale e italiano che pesca fra i brani più significativi degli anni 70, vistosi abiti di scena in tema e divertenti coreografie. Più che un concerto un vero e proprio show.