Mostra dei Presepi in Villa Litta a Lainate

Tregua di Natale - Presepe di Angelo Giuliani, 2018
Tregua di Natale – Presepe di Angelo Giuliani, 2018

Giunge all’undicesima edizione la Mostra dei Presepi in Villa Litta a Lainate (MI), promossa dall’Associazione Italiana Amici del Presepio Sede di Milano-Lainate e patrocinata dal Comune di Lainate, che sarà inaugurata l’ 8 dicembre 2018.

Un percorso tra teche e presepi, allestito all’interno delle storiche sale della Villa, che per l’edizione 2018 ha per titolo ‘Il Presepe è Essenza di Vita’.

Una cinquantina di presepi da tutta la Lombardia, oltre a un ‘fuori regione’ dal Comune di Statte in provincia di Taranto. Un presepe ambientato in una trincea durante la Prima Guerra Mondiale per commemorarne il centenario. Una baita alpina a grandezza quasi naturale che cela una natività con dettagli a sorpresa. Un presepe napoletano ambientato in un’osteria storica. E pure uno skyline di Betlemme in versione fluo per stare al passo con i tempi e non farsi mancare un tocco di modernità.

Per la realizzazione della scenografia principale sono stati necessari quasi quattro mesi di lavoro, con l’inserimento di meccanismi che richiedono alte capacità manuali e un tocco di ingegneria.

«Come ogni anno abbiamo voluto creare un ambiente a sorpresa – spiegano Angelo Giuliani, Doriano Merli e Valentino Croci, menti e abili ‘mani’ dell’associazione -. Una natività che sappia incantare grandi e bambini e, allo stesso tempo, ci faccia riflettere su un messaggio molto profondo come quello di una nascita, l’inizio di una nuova vita».

Per l’allestimento della mostra i presepisti hanno girato tutto l’anno tra le opere dei ‘colleghi’ lombardi per selezionare e prenotare natività. A questi hanno aggiunto qualche ‘fuori regione’ e le loro opere originali. Alla famosa ‘Tregua di Natale’ del 1914, diventato anche un film di Christian Carion del 2005, è ispirato ad esempio il presepe di Angelo Giuliani. In miniatura è riuscito a riprodurre lo storico 25 dicembre, in cui soldati tedeschi e inglesi uscirono allo scoperto in alcune zone del fronte occidentale per andare a salutare e a fare gli auguri ai ‘nemici’, liberamente senza alcun ordine a riguardo, per celebrare una giornata per tutti speciale.

«Un forte messaggio di fraternità e umanità – aggiunge l’assessore alla Cultura del Comune di Lainate Ivo Merli – che ancora una volta i nostri presepisti ci offrono l’occasione di sottolineare con una splendida mostra artigianale che, come tradizione, segna l’avvio di un ricco calendario di eventi organizzato e promosso in collaborazione con le associazioni cittadine in vari punti della città per tutto il periodo natalizio».