I paesaggi culturali italiani Patrimonio Unesco – Rai Storia

I paesaggi culturali considerati Patrimonio dell’Umanità, il CilentoRai Cultura propone un viaggio tra i paesaggi culturali considerati Patrimonio dell’Umanità.
Il documentario in onda, in prima visione, lunedì 3 dicembre 2018, alle ore 21.10, su Rai Storia propone un viaggio tra i paesaggi vitivinicoli del Piemonte, i Sacri Monti di Lombardia e Piemonte, le Cinque Terre, la Val d’Orcia, il Cilento.

Il concetto di “cultural landscape” è stato inserito negli anni ’90 dall’UNESCO nelle linee guida operative per l’attuazione della Convenzione. Ha introdotto una nuova fondamentale dimensione nella nozione di patrimonio. Il paesaggio culturale rappresenta, infatti, l’interazione tra l’ambiente e l’uomo; è la risultante del rapporto tra l’elemento naturale e le forze sociali ed economiche. I paesaggi culturali mostrano l’evoluzione della società umana nel tempo, con l’influenza dell’ambiente naturale circostante, sia con i suoi limiti che con le proprie opportunità.

Con l’inclusione di luoghi come il Parco Nazionale di Tongariro, in Nuova Zelanda o le Terrazze di riso delle Cordigliere nelle Filippine, l’UNESCO si è mossa nella direzione del superamento della concezione prettamente monumentale del patrimonio, accentuando l’attenzione alla relazione tra il patrimonio e il contesto sociale, religioso e spirituale associato.

Questa puntata sarà un viaggio fra i meravigliosi paesaggi culturali italiani riconosciuti dall’UNESCO, e già celebrati nei secoli dai pittori e dagli intellettuali europei.