Angelo Morbelli, mostra alla GAM di Milano

Angelo Morbelli, Le guglie del Duomo, 1915 - 1917, Olio su tela, Milano, Palazzo Morando – costume, moda, immagine

In occasione del centenario della morte di Angelo Morbelli, la GAM – Galleria d’Arte Moderna di Milano rende omaggio a uno dei protagonisti della grande stagione divisionista e della pittura lombarda a cavallo tra due secoli con una mostra aperta al pubblico dal 15 marzo al 16 giugno 2019.

L’esposizione, dal titolo “Morbelli 1853-1919”, documenta alcuni degli aspetti salienti della produzione di Angelo Morbelli, quali la sperimentazione tecnica e l’elaborazione di alcune tematiche a cui sono dedicate le sei sezioni del percorso.

L’approfondimento della conoscenza dell’artista è condotto, come di prassi, a partire da alcuni capolavori della collezione permanente: il Museo prosegue infatti con questa esposizione la sua programmazione temporanea volta a valorizzare gli artisti e con essi i movimenti che si sono rivelati snodi essenziali nell’evoluzione figurativa italiana otto e novecentesca.

Prestigiosi prestiti provenienti dal Musée d’Orsay di Parigi e dalla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma completano il percorso d’approfondimento, insieme ad alcune opere di confronto che documentano le affinità tematiche, tecniche e compositive tra l’artista e alcuni suoi contemporanei, come Ernesto Bazzaro, Giuseppe Pellizza da Volpedo (con cui condivise anni di amicizia e lunghi scambi epistolari), Medardo Rosso, Vittore Grubicy de Dragon.

La mostra, accompagnata da un catalogo edito da Silvana Editoriale, è promossa dal Comune di Milano|Cultura, ideata e prodotta da GAM, curata da Paola Zatti in collaborazione con Alessandro Oldani, Giovanna Ginex e Aurora Scotti e fa parte del programma “Milano Art Week”, il palinsesto del Comune di Milano dedicato all’Arte Moderna e Contemporanea – in programma dall’1 al 7 aprile – proponendo un ciclo di incontri e visite guidate dedicate.