Lelli e Masotti. Musiche – Mostra a Palazzo Reale di Milano

Concerto Filarmonica della Scala, direttore Bobby McFerrin, qui con Sandro Laffranchini, Teatro alla Scala 2007 © Lelli e Masotti / Lelli e Masotti Archivio
Concerto Filarmonica della Scala, direttore Bobby McFerrin, qui con Sandro Laffranchini, Teatro alla Scala 2007 © Lelli e Masotti / Lelli e Masotti Archivio

Gli spazi dell’Appartamento dei Principi di Palazzo Reale a Milano ospitano la mostra “Lelli e Masotti. Musiche”, a cura di Marco Pierini.
L’esposizione, che fa parte del palinsesto della PhotoWeek, resterà aperta al pubblico dal 24 maggio al 23 giugno 2019.

La mostra è una caleidoscopica narrazione per immagini, realizzate da Silvia Lelli e Roberto Masotti in Italia e all’estero sin dai primi anni Settanta, che insieme disegnano un ritratto trasversale della musica dal vivo: dalla classica al jazz, dalla lirica al rock, sino alla musica di ricerca e sperimentale. A lungo fotografi ufficiali del Teatro alla Scala di Milano, Lelli e Masotti hanno rivolto fin dai loro esordi un occhio attento alla performance musicale, fissando nelle loro riprese l’intensità espressiva e la forza del gesto che si esplica sul palco.

Il percorso comprende 110 immagini in bianco e nero accompagnate da una creazione video costruita a partire dalle fotografie esposte e da altri materiali provenienti dall’archivio degli artisti.

Le fotografie selezionate danno vita a un percorso in cui si incontrano gli uni accanto agli altri compositori, interpreti, direttori, cantanti, ma anche intere orchestre, scene e strumenti appartenenti a universi musicali e artistici diversissimi. Lungo il percorso espositivo si possono vedere in azione Demetrio Stratos e Riccardo Muti, Miles Davis e Pina Bausch, Maurizio Pollini e Astor Piazzolla.

“Non più musica alta e bassa – dicono Lelli e Masotti – seria o leggera o pesante, ma compresenza attiva di esperienze differenti nel paesaggio musicale che vive attorno a noi. Non c’è volontà di catalogazione, di elenco, di tassonomia; c’è una serie che si compone e si scompone, un percorso personale ed evocativo che ricorda momenti inesorabilmente fissati”.

L’esposizione testimonia appieno l’estrema varietà della musica dal vivo, indagata sia in prova che in concerto con un approccio poetico fortemente personale e coinvolgente: in oltre cinquant’anni di attività Lelli e Masotti hanno reinterpretato la scena milanese, italiana e internazionale documentando la storia dello spettacolo con fotografie che restituiscono appieno le vibrazioni del palco.

La mostra, accompagnata da un catalogo edito da Silvana Editoriale, è promossa e prodotta dal Comune di Milano – Cultura e da Palazzo Reale.