1 maggio 1947: la strage di Portella della Ginestra

la strage di Portella della Ginestra

Crocevia della storia non solo della Sicilia, ma anche dell’Italia del secondo dopoguerra, la strage di Portella della Ginestra rappresenta la prima manifestazione della strategia della tensione nella storia della Repubblica.

Le ricostruzioni si tingono di giallo e fioriscono le ipotesi complottistiche sui “misteri” che le circondano, su mandanti, esecutori e complici.

Il documentario 1 maggio 1947: la strage di Portella della Ginestra nel vissuto dei protagonisti”, in onda mercoledì 1 maggio 2019 alle ore 22.00 su Rai Storia, si propone, invece, di tornare al vissuto, mettendo in risalto la percezione che i protagonisti ne ebbero, grazie al progetto di ricerca “La memoria e il lutto: la strage di Portella della Ginestra nel vissuto dei protagonisti”.

Le voci sono quelle delle tante persone che hanno conservato memoria, palesemente o silenziosamente, della strage all’interno della stessa comunità. In un periodo in cui si discute molto, e talvolta impropriamente, di “uso pubblico della storia”, il documentario su un “luogo della memoria,” come Portella della Ginestra permette di mostrare con maggior forza la capacità della storia di farsi discorso pubblico, valorizzando le diverse storie di vita legate a quel terribile evento.