Speciale Tg1 – Borsellino, un eroe italiano

Paolo Borsellino - Speciale Tg1

Speciale Tg1”, condotto in diretta da Emma D’Aquino, in onda venerdì 19 luglio 2019 alle ore 23.25 su Rai1, ricorda Paolo Borsellino a distanza di 27 anni dall’attentato.

Era il 19 luglio del 92 e la strage di Via D’Amelio costò la vita al giudice Borsellino e ai cinque agenti di polizia: Agostino Catalano, Walter Eddi Cosina, Claudio Traina, Vincenzo Li Muli ed Emanuela Loi, la prima donna a far parte delle scorte. Cinquantasette giorni dopo la strage di Capaci e l’uccisione di Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo e di tre uomini della scorta, l’Italia si strinse attonita e sgomenta di fronte alla ferocia mafiosa dei corleonesi.

Speciale Tg1 ricorda Borsellino e il sacrificio dei giudici che come lui e Falcone, hanno dato la vita in nome dello Stato e dei cittadini italiani. La memoria di quegli anni, con la solitudine di Falcone e Borsellino, il loro fondamentale contributo alla sconfitta della mafia, i depistaggi e i misteri che ancora restano sulle stragi, i processi fino alle condanne per la Trattativa tra lo Stato e l a mafia.

Ospiti in studio, con Emma D’Aquino, il Procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero de Raho, la figlia del giudice Rocco Chinnici, Caterina.

In collegamento Don Luigi Ciotti e il giudice Roberto Scarpinato, Procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Palermo che fece parte del pool antimafia con Borsellino e Falcone; e Francesco Messina, direttore del Servizio Centrale Anticrimine.

Da Via D’Amelio, con l’inviata Maria Grazia Mazzola, il Presidente della Commissione parlamentare antimafia Nicola Morra ed esponenti di Libera, per riflettere su quale bilancio oggi, a 27 anni di distanza, si può tracciare sulla lotta a Cosa Nostra e qual è ancora oggi la forza della mafia in Italia.