15 Dicembre 2019
Home Mostre ed Eventi Giulio Romano a Mantova, mostra a Palazzo Ducale

Giulio Romano a Mantova, mostra a Palazzo Ducale

Giulio Romano e bottega, Diomede combatte Fegeo e Ideo, Mantova, Palazzo Ducale, Sala di Troia

Mantova dedica a Giulio Romano, allievo di Raffaello ed erede della sua grande bottega, una mostra aperta al pubblico a Palazzo Ducale fino al 6 gennaio 2020.

L’esposizione, dal titolo “Con nuova e stravagante maniera. Giulio Romano a Mantova“, intende illustrare la figura di Romano e la sua “nuova maniera” di fare arte, in particolare nella città gonzaghesca, mettendone in luce le peculiarità e l’aspetto fortemente innovativo.

Il suo genio poliedrico, infatti, si espresse in forme artistiche e discipline estremamente varie, dall’architettura alla pittura, dagli arazzi all’oreficeria, trovando un comune denominatore nella pratica del disegno, dalla quale far scaturire, attraverso l’esecuzione affidata ai suoi collaboratori, i manufatti più disparati, opere auliche o oggetti d’uso comune.

Il progetto vede il coinvolgimento del Département des Arts Graphiques del Musée du Louvre che concede in prestito un nucleo di disegni, che ripercorrono, in maniera organica e completa, la carriera professionale di Giulio Romano, dagli esordi a Roma, alla lunga e intensa attività a Mantova, evidenziando la molteplicità dei suoi interessi.

Accanto alle opere del Louvre la mostra propone un’ulteriore e ricca selezione di disegni, provenienti dalle più importanti collezioni museali italiane e straniere.

Sono inoltre utilizzate le più recenti tecnologie digitali al fine di ricreare, attraverso ricostruzioni 3D, oggetti e ambienti giulieschi.

La mostra si articola in tre sezioni che approfondiscono aspetti diversi dell’attività di Giulio Romano.

La prima, Il segno di Giulio, allestita al piano terreno del Castello di San Giorgio, analizza la produzione grafica di Giulio come progettista, designer e pittore presentando il suo fondamentale apporto all’elaborazione del linguaggio manierista.

La sezione dal titolo Al modo di Giulio, occupa la Corte Nuova e l’Appartamento di Troia, suggerendo un dialogo diretto tra i disegni dell’artista e la decorazione della residenza dei Gonzaga. Il Palazzo Ducale fu il cantiere nel quale Giulio Romano riversa la sua genialità e la sua capacità d’innovare.

La rassegna si chiude nell’appartamento della Rustica con Alla maniera di Giulio, nella quale viene approfondito, da un lato, il tema di Giulio Romano architetto, analizzato grazie a numerosi disegni provenienti da prestigiose istituzioni pubbliche europee, tra cui spicca la Copia da Giulio Romano di Andrea Palladio, e, dall’altro, quello della sua eredità, con le opere di allievi e discepoli, come Fermo Ghisoni, Giovanni Battista Bertani, Lorenzo Costa e altri.

La mostra, nata dalla collaborazione tra il Complesso Museale Palazzo Ducale di Mantova e il Musée du Louvre di Parigi, è curata da Peter Assmann, Laura Angelucci, Paolo Bertelli, Roberta Serra, con la collaborazione di Michela Zurla e di un ampio comitato scientifico.

MUSICA

Eros Ramazzotti a Firenze con “Vita ce n’è World Tour”

Eros Ramazzotti con il suo il Vita ce n’è World Tour fa tappa a Firenze. L'appuntamento...

Tosca di Puccini apre la stagione d’opera del Teatro alla Scala

Ad inaugurare la Stagione d’Opera 2019/2020 del Teatro alla Scala di Milano, sabato 7 dicembre 2019, sarà Tosca, melodramma in tre atti...

TELEVISIONE

I segreti di Osage County, film su Rai Movie

I segreti di Osage County è il titolo del film di John Wells, con Meryl Streep e...

Una notte con la regina, un film su Rai Movie

Rai Movie trasmette il film di Julian Jarrold dal titolo "Una notte con la regina", con...