Firenze | Notte Bianca 2014, al via la quinta edizione

Notte Bianca 2014, conferenza stampa

Quinta edizione per la Notte Bianca di Firenze, in programma mercoledì 30 aprile 2014 a partire dalle ore 18. Tema di quest’anno la “città continua”, titolo che reinterpreta la visione del gruppo degli architetti “radicali” attivi a Firenze alla fine degli anni ’60, che ha segnato una pagina avanguardista della cultura del Novecento.

La direzione artistica è stata affidata a Gianluca Balestra, con il coordinamento di Angela Torriani Evangelisti e Laura Croce e la consulenza musicale di Luigi Attademo, mentre l’organizzazione è a cura dell’Associazione Mus.e..

Sono stati coinvolti, per la prima volta nella storia della Notte Bianca, anche gli ospedali, dove a partire dalle prime ore del pomeriggio si svolgeranno, in una sorta di “preview”, una serie di eventi e concerti. Protagoniste saranno le strutture di Careggi e Meyer, che ospiteranno performance dedicate non tanto a “chi sta fuori”, bensì ai pazienti ricoverati.

La kermesse si aprirà “ufficialmente” alle 18.00, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, con la Lectio Magistralis dedicata al rapporto tra architettura, paesaggio e città, che vedrà Stefano Boeri ospite d’onore e sarà seguita, alle 20,30, dal concerto del pianista Danilo Rea con interventi di Leonardo Diana e, a partire dalle 21,30, da un particolare spettacolo di danza classica e moderna, curato da Paul Dennis. Sempre in Palazzo Vecchio, nel cortile della dogana, prenderà il via dalle 19 “MyFace4aBook”, progetto multimediale che porterà alla presentazione di un video.

Per tutta la durata della Notte Bianca, sarà inoltre possibile accedere al camminamento di ronda (massimo 30 persone ogni mezz’ora, con prenotazione obbligatoria) e visitare la mostra “Jackson Pollock. La figura della furia”.
Fuori da Palazzo Vecchio, invece, Piazza della Signoria ospiterà un’istallazione video/laser, curata da Giancarlo Cauteruccio. A Piazza Duomo, l’ensemble vocale “La corte di Orfeo” e i talenti della Compagnia Opus Ballet, daranno vita ad una suggestiva e poetica integrazione tra musica e movimento (ore 22,30). Sull’ Arno, dopo una performance coreografica tra le due sponde della compagnia Kinkaleri prevista alle ore 18.00, sarà un quartetto di contrabbassi ad animare il molo dei canottieri di Ponte Vecchio. Capitanato da Alberto Bocini il gruppo darà vita ad un suggestivo concerto jazz, tra giochi di luce, azioni sceniche e musica.

Verranno coinvolte anche le biblioteche. La Biblioteca Nazionale sarà infatti teatro di uno spettacolo storico della Socìetas Raffaello Sanzio.
Le rampe di San Niccolò ospiteranno il concerto dell’ “Electric Guitar Orchestra”, una selezione di chitarristi che eseguirà l’opera K446 di Michele Tadini.
In Santo Spirito si esibirà Markus Stockhausen (tromba) e la sua partner Tara Bouman (clarinetti).
Resterà aperto, anche, l’Auditorium di Sant’Apollonia , che alle 20.00 ospiterà i concerti “Il pifferaio di Hamelin” e, dalle 21, vedrà esibirsi i talenti della Scuola di Musica di Fiesole.

A Palazzo Strozzi si allestirà una videoinstallazione “Standard Time” di Mark Formanek, che verrà sospesa al centro del cortile del Palazzo. Sempre a Palazzo Strozzi, resteranno aperte fino alle 24 le mostre “Questioni di famiglia” e “Pontormo e Rosso Fiorentino”.

Musica, installazioni e performance artistiche saranno il filo conduttore anche di altri appuntamenti.

Il programma con tutti gli eventi può essere consultato sul sito www.nottebiancafirenze.it