Brera | Concluso il restauro del Napoleone in veste di Marte Pacificatore di Canova

restauro della statua in bronzo di Napoleone

Si sono conclusi i lavori di restauro della statua in bronzo di Napoleone in veste di Marte Pacificatore di Antonio Canova, collocata al centro del Cortile d’Onore del Palazzo di Brera.
Il simbolo della Pinacoteca ritorna, così, al suo antico splendore.

L’intervento di restauro, progettato e diretto dal dottor Daniele Pescarmona per la Soprintendenza BSAE di Milano, si è reso indispensabile perché la superficie della statua era stata danneggiata da alterazioni chimico-fisiche causate da fattori meteorologici e dall’inquinamento atmosferico, oltre ai danni statici visibili nei distacchi e nelle cadute di frammenti del collarino in marmo.

Le operazioni di restauro, iniziate il 30 settembre 2013, sono state realizzate sul posto, all’interno di strutture trasparenti che hanno consentito ai visitatori di osservare i progressi dei lavori durante tutto il periodo.

Dopo le operazioni diagnostiche, il Napoleone è stato lasciato, all’interno del laboratorio di restauro progettato, per sei mesi in  posizione orizzontale, così da permettere ai tecnici di effettuare, in totale sicurezza, le operazioni di pulitura della superficie bronze della parte anteriore. In questi sei mesi è stato possibile intervenire anche sul basamento. A luglio la statua è stata ricollocata sul basamento. Gli ultimi tre mesi sono stati interessati dalle operazioni di pulitura della parte posteriore della statua e del basamento (sia il granito che il fregio con le aquile) e dalla stesura di alcuni strati di protettivi.

A garanzia della durata del restauro è stato programmato per i prossimi due anni un costante monitoraggio.

Il restauro ha coinvolto tre enti e più di quaranta ditte e professionisti.

L’intervento di restauro è stato reso possibile grazie al contributo di Bank of America Merrill Lynch che con l’Art Conservation Project fornisce sostegno a istituzioni no profit per la conservazione di opere particolarmente significative per il patrimonio culturale e la storia dell’arte.

La storia del monumento a Napoleone e del restauro saranno presentate in un catalogo che verrà pubblicato da Skira Editore.